In un'atmosfera d'altri tempi, potete trovare ambienti d'incontro per la cultura e l'ospitalità, all'interno di un antico convento ristrutturato ed attrezzato con le più moderne tecnologie

Il Centro ospita gruppi, singoli e famiglie, offrendo loro la possibilità di soggiornare in un ambiente riservato e sereno nel centro storico di Venezia, proprio dietro alle Gallerie dell’Accademia, con un affaccio diretto anche alle Zattere sul Canale della Giudecca.

L’intero complesso si sviluppa attorno a tre chiostri settecenteschi ed ad un chiostro quattrocentesco con annessa la Chiesa di Santa Maria della Visitazione; per la sua vastità, la sua architettura, i suoi giardini ed il suo silenzio, rappresenta un’oasi all’interno della città: qui anche gli ambienti parlano, creano atmosfera e suscitano emozioni.

IL NOSTRO VIDEO...

Vi farà scoprire le meravigliose atmosfere, l’incredibile patrimonio artistico del Centro Culturale Don Orione Artigianelli e la magia di Venezia.

In città

alt
February 07, 2018

Festeggiare il Carnevale a Venezia può essere per i ragazzi un'esperienza indimenticabile. Venezia, d'inverno, ha già un suo particolare fascino e durante il Carnevale con le sfilate in maschera, scherzi e giochi sarà ancora più divertente.

Certi luoghi in città possono essere molto affollati, per cui segui le indicazioni che trovi sul percorso ed evita i giorni più gremiti. Per farli divertire, ecco una selezione di eventi:

Kids Day – Peggy Guggenheim Collection Laboratori gratuiti per bambini dai 4 ai 10 anni che hanno luogo tutte le domeniche dalle 15.00 alle 16.30.

Muoviti muoviti! Danza, performance, musica – Teatrino di Palazzo Grassi

3 e 17 febbraio

  1. Carnevale Internazionale dei Ragazzi - Biennale di Venezia, Ca’ Giustinian (S. Marco)da sabato 3 febbraio a domenica 11 febbraio 2018

Alla casa di Carlo Goldoni, Martedì grasso con marionette in gioco, in scena e… in maschera! il 13 febbraio dalle 14 (ragazzi dai 5 ai 10 anni) gratuito

Fablab for Kids – Scribbling Machines - Fab Lab Venezia al VEGA  il 03/02/2018

Pista di pattinaggio a Venezia – Campo San Polo

Pista di pattinaggio a Mestre – Piazza Ferretto

Luna Park in Riva Sette Martiri fino al 13 febbraio

Circo Ciclò Spettacoli itineranti, Serie di spettacoli itineranti in diverse località della terraferma veneziana nei giorni 3-4-5-8-9-10-11-12-13 febbraio

Mestre Carnival Street Show – Piazza Ferretto nei giorni 3-4-8-9-10-11-12-13 febbraio

Il Carnevale dei Bambini a Malamocco il 13 febbraio Carnevale 2018 con i ragazzi e il teatro a… Malcontenta 4-11-13 febbraio

La mostra Storie di Bambini a Venezia dedica al periodo del carnevale una programmazione particolare con attività sia per bambini che per adulti. Fino al 13 febbraio la mostra, all’Istituto Provinciale per l’Infanzia Santa Maria della Pietà, si arricchisce con laboratori sulle maschere, letture animate a tema e tour tematici.

  Fonte "DeTourism"
alt
January 15, 2018

La data d’inizio del Carnevale di Venezia 2018 è quella di sabato 27 gennaio, quando il Canale di Cannaregio diventa lo scenario della prima parte di un suggestivo spettacolo serale. Il giorno successivo, domenica 28 gennaio la Festa Veneziana sull’acqua continua con la seconda parte della festa, che prevede a mezzogiorno un corteo acqueo delle Associazioni Remiere di Voga alla Veneta.

Da sabato 3 febbraio si entra nel vivo con il concorso delle maschere, la Festa delle Marie – il corteo parte alle 14:30 da San Piero di Castello e raggiunge Piazza San Marco alle 16 dopo aver percorso via Garibaldi e Riva degli Schiavoni – e altri appuntamenti nelle calli e nelle piazze della città.  Televenezia è media partner dell’evento.

Domenica 4 febbraio è il Volo dell’Angelo ad aprire ufficialmente il carnevale con la spettacolare discesa dell’Angelo del Carnevale su piazza San Marco alle ore 12. L’ospite che volerà dal Campanile di San Marco sulla piazza sottostante sarà la Maria vincitrice del Carnevale 2017, ovvero la splendida Elisa Costantini.

Durante la settimana seguente, i festeggiamenti continuano tra le sfilate delle maschere del concorso e le attività legate al tema del carnevale 2018: in Piazza San Marco ogni giorno dalle 11 alle 17 maschere, attori e figuranti ripropongono le attività artigianali e di bottega della Venezia settecentesca.

Domenica 11 febbraio si svolge alle 12 il Volo dell’Aquila, mentre durante la giornata continuano le sfilate delle maschere, con la finale del concorso della Maschera più bella.  Segnaliamo che non è ancora stato annunciato il nome dell’ospite che interpreterà l’Aquila nel 2018.

Il Carnevale di Venezia si conclude il 13 febbraiomartedì grasso – con l’incoronazione della Maria del Carnevale 2018 alle ore 16:30 e lo Svolo del Leon alle ore 17; entrambi gli appuntamenti in Piazza San Marco.

Non c'è però carnevale senza "le "fritole", cibo delle feste carnevalesche, fin dal Rinascimento. Nel Settecento sono considerate dolce nazionale della Serenissima. I fritoleri le lavoravano e friggevano nello strutto di maiale nelle baracche di legno nelle calli della città. Ora è un dolce tipico di questo periodo che trovi in tutte le pasticcerie ma che molti ancora fanno in casa. Ecco la ricetta tipica per 6 persone: 200 g di farina 00 50 g di zucchero 50 g di uvetta 10 g di lievito di birra 1 l di olio di arachidi 2 dl di latte 1 uovo zucchero vanigliato e sale q.b. In una terrina amalgamare farina, uovo e sale, uvetta (già ammollata in acqua tepida o grappa) e il lievito diluito in metà latte. Lavorare bene l'impasto, aggiungendo il resto del latte, fin ad ottenere una pastella morbida. Coprire e lasciar lievitare al caldo per un'ora. Scaldare in una pentola più alta che larga l'olio e quando è ben caldo, versare a cucchiaiate la pastella. Cuocerne poche alla volta. Saranno pronte quando hanno assunto un bel colore dorato. Scolarle e porle su carta assorbente da cucina. Servirle calde, cosparse di zucchero a velo.

Fonte "DeTourism"
alt
January 15, 2018
"Quando cerco un'altra parola per dire musica, trovo sempre e soltanto Venezia" (Friedrich Nietzsche, Ecce Homo) E se è la stessa Venezia a essere identificata con la musica, molte sono anche le occasioni per assistere a eventi musicali o di danza. Ecco alcuni appuntamenti selezionati per voi: Fonte "DeTourism"
alt
January 08, 2018

Viaggiare è un piacere che si vive già nell'immaginare la meta e "arrivando a ogni nuova città il viaggiatore ritrova un suo passato che non sapeva più d’avere: l’estraneità di ciò che non sei più o non possiedi più t’aspetta al varco nei luoghi estranei e non posseduti" ( Italo Calvino, Le città invisibili).

Immaginare un viaggio a Venezia,  perdendosi nelle calli, gustando i tramonti o la sensazione dello sciabordio dell'acqua  nei canali, sono impressioni che si provano già con il pensiero, ma che si possono vivere poi in loco, seguendo gli itinerari sostenibili al di fuori dei soliti percorsi  per scoprire scorci inusuali o seguendo gli itinerari culturali nei sestieri della città. C'è chi invece sognerà di vivere in maschera il Carnevale, ma le esperienze, sensazioni, emozioni le puoi vivere solo qui, legate agli eventi della città, diversa e unica. Scoprire Venezia con i suoi silenzi, il rumore dei passi e il freddo pungente di certe giornate nebbiose o invece limpide in cui si vedono addirittura le montagne, lo si può fare rispettando la città e vivendola in armonia con la vita quotidiana dei veneziani.

Vi auguriamo che il viaggio a Venezia nel 2018 possa essere meraviglioso!

Fonte "DeTourism"
alt
December 28, 2017

Se state programmando una visita o un soggiorno a Venezia durante le vacanze natalizie, potrete vivere la città come la vivono i veneziani poiché le folle estive sono ormai un ricordo. Perché allora non visitare le chiese che conservano i dipinti legati alla Natività e spesso espongono bellissimi presepi? Nella Chiesa di san Giuseppe di Castello, sul timpano della facciata, sopra il portale, c'è un bassorilievo raffigurante l’Adorazione dei Magi di Giulio dal Moro. Sull'altare maggiore, la pala Adorazione dei Pastori è opera di Paolo Veronese. Nella Chiesa di san Sebastiano si può ammirare la Natività di Cristo del Veronese.

E la scoperta continua: nella Chiesa di santa Maria dei Carmini, Natività con Santi di Giambattista Cima da Conegliano; nella Chiesa di san Nicolò dei Mendicoli l'Adorazione dei Magi di Alvise Benfatto.

Chiesa di san Trovaso, l'Adorazione dei Magi di Domenico Tintoretto; nella Chiesa di san Zaccaria, l'Adorazione dei pastori di Antonio Balestra e nella

Basilica dei santi Giovanni e Paolo, l'Adorazione dei pastori di Paolo Veronese.

La Natività del Tiepolo si può ammirare nel soffitto della Chiesa di santa Maria del Rosario (Gesuati) mentre alle Gallerie dell'Accademia Trittico della Natività di Giovanni Bellini e alla Scuola Grande di San Rocco, Adorazione dei pastori di Tintoretto. Non tralasciate il Museo delle Icone dove si può ammirare la natività in un'icona della seconda metà del 1400. Nella chiesa degli Scalzi, vicino alla Stazione ferroviaria di Venezia, in mostra due presepi in vetro, Murano Glass Christmas dal 16 dicembre al 20 gennaio 2018. Vi segnaliamo anche I presepi nella Terra dei Tiepolo in varie località in terraferma.

  Fonte "DeTourism"

NEL CUORE DI VENEZIA

mappa-home